Eccomi con la seconda parte della ricetta segreta per tornare in forma rapidamente e per sempre dopo un periodo di vacanza e di bagordi.

Nell’articolo precedente Non Sei ancora tornato in forma dopo le feste? part 1,  abbiamo capito l’importanza della “mente” e degli strumenti di cambiamento che il Coaching ci mette a disposizione, per prendere la decisione di tornare a volerci bene. Inoltre il nostro Coach Tony Robbins, ci ha insegnato i 6 gradini del cambiamento.

Oggi parliamo del secondo INGREDIENTE MAGICO: l’alimentazione!

Sono ormai moltissimi anni che faccio questo lavoro, ed ho frequentato decine di corsi sull’alimentazione. Ho sperimentato su di me e su i miei clienti, tutte le “diete” più in voga, scoprendo lati positivi e deficit di ognuna di loro. La complessità della struttura dei pasti tipica della dieta ‘zona’; lo sbilanciamento nutrizionale delle diete chetogeniche (a sole proteine), che ti rendono ancor più grasso quando le interrompi; non per ultimo ho sperimentato un regime alimentare vetgetariano-simile, con l’introduzione di poche proteine animali (soprattutto pesce).

Eppure il mio peso corporeo NON si modificava. Anche i miei assistiti, Per i periodi di dieta “drastica”, perdevano peso. Poi, puntualmente, recuperavano quanto perso. Fino a quest’estate…

Avevo già sentito parlare e letto diverse cose riguardo alla dieta paleolitica, ma quest’estate ho dedicato un po’ di tempo a studiarla affondo. Il risultato è stato incredibile. Finalmente ho perso peso: meno 8kg in poco più di 20 giorni! Senza più riacquistarli…

Probabilmente sarai scettico, e ti capisco! La prima cosa che ho fatto è quella di utilizzare gli strumenti di coaching visti nella prima parte dell’articolo. Ho dunque deciso di cambiare approccio.

Non ho mai creduto nelle diete e non ci credo nemmeno ora! Infatti il mio nuovo approccio è quello di ‘cambio di lifestyle alimentare’!

Non sono a dieta, mangio PALEO!

QUESTO CAMBIA TUTTO!!!

La dieta paleolitica è semplicemente basata su come mangiavano i nostri progenitori. Devi sapere che a livello genetico, siamo ancora uguali a loro. Essi erano, cacciatori raccoglitori, ed esistono ancora testimonianze di tribù che vivono in africa dello stesso regime alimentare, motorio e culturale di allora. Nella dieta Paleo, non esistono privazioni. Mangi a sazietà senza badare alle quantità , ma smettendo quando non hai più fame. La cosa ti sorprenderà, ma avrai sempre meno fame! Finalmente ti puoi liberare da quelli attacchi incontrollabili di ingordigia, che spesso ti portano alla deriva, facendo diventare qualsiasi dieta tradizionale una tortura.

Adesso probabilmente sarai ancor più scettico e ti starai chiedendo come sia possibile avere meno fame. Il motivo è semplice: la fame è indotta dall’ingestione di carboidrati come pane, pasta, zuccheri semplici o in generale, dai cereali!

Il motivo fisiologico è questo:

Una volta che ingerisci carboidrati, il nostro sistema digerente li scompone nelle loro particelle più piccole che sono semplicemente molecole di glucosio. Si, la pasta è fatta da molecole di glucosio, proprio come lo zucchero semplice! Nessun altro zucchero può circolare nel nostro sangue. Quindi, qualsiasi cereale tu ingerisca, esso verrà trasformato in zucchero. Fin qui tutto bene…

Il problema è che lo zucchero, o meglio la variazione della glicemia (che è la quantità di glucosio che circola nel torrente ematico) che l’assunzione di zucchero causa,  fa scattare la produzione di quello che è il nostro ormone più terribile: l’insulina.

L’insulina è un ormone anabolico, e cioè ha il compito di “costruire” il nostro corpo. Il suo compito principale è quello di far entrare nelle cellule i nutrienti come zucchero e amminoacidi. In caso di eccesso di zuccheri, essa ha il compito di trasformale tale eccesso in grasso di riserva. Ecco come si INGRASSA.

Un altro fattore negativo della produzione insulinica a causa di assunzione di carboidrati ad alto indice glicemico è il rebound-insulinico che si verifica successivamente: l’insulina una volta prodotta dalle cellule del pancreas, elimina dal torrente ematico più zuccheri del necessario, causando un conseguente drastico calo glicemico.

Hai mai notato dopo aver mangiato una merendina o qualcosa di simile, un impellente fame dopo circa una mezzora, quaranta minuti?

Probabilmente, ora che ci stai pensando, te ne stai rendendo conto. La fame impellente che sopraggiunge dopo l’ingestione di un cibo ad alto indice glicemico è dovuto proprio a questo fen0omeno. Quindi cosa farai? probabilmente mangerai qualcos’altro! Ecco che ‘il circolo della fame’ non si ferma più! e tu continui ad ingrassare!

Nella dieta paleolitica non si assumono ne cereali, ne i suoi derivati! Non ci si nutre di tutti gli alimenti conseguenti a lavorazioni industriali, come alimenti fermentati (latticini) ne raffinati (farine e zuccheri). L’alimentazione dei nostri progenitori cacciatori-raccoglitori si basava infatti solo su quello che la natura non artefatta poteva offrire. Cacciagione e frutti raccolti dalle piante che si incontravano nelle migrazioni. Quindi gli alimenti che ti permetteranno di tornare in forma, tornare ad essere energico e forte sono semplicemente: frutta, verdura e proteine!

STOP AI CEREALI!

Quando parlo di ‘cereali’ mi riferisco alle varie specie vegetali che rientrano nella specie delle graminacee. Questo comprende alimenti base come il grano, la segale, l’orzo, il miglio, il riso. I cereali presentano la seguente anatomia:

–  la crusca: è la parte più esterna del chicco integrale, un sacco di proteine e antinutrienti, la cui funzione è evitare che il cereale venga predato o mangiato dagli animali. Per esempio, se osservate un chicco di riso integrale, la crusca è la scaglia che lo ricopre.

 – ‘endosperma: costituito principalmente di amido e qualche proteina. Questa è la riserva di energia che usa il chicco per crescere. Il chicco di riso bianco è l’endosperma, dal quale sono stati rimossi la crusca e il germe;

 – il germe: è la vera e propria parte riproduttiva del chicco. in natura, il chicco viene trasportato dal vento e quando si verificano le giuste condizioni, il germe (embrione) comincia a crescere usando l’endosperma come fonte di energia.

ma perché i cereali sono pericolosi per la tua salute?

1.  le lectine (particolari proteine) presenti nei cereali, non vengono scomposte nel corso della normale digestione. La struttura di alcune di queste le rende molto difficili da digerire. Inoltre, i cereali contengono anche degli inibitori della proteasi (che si trovano anche nei latticini e in altri alimenti), che bloccano ulteriormente il processo di digestione;

2. le lectine si attaccano ai recettori presenti nel lume intestinale e vengono trasportate intatte attraverso le pareti intestinali;

3. il nostro corpo le scambia facilmente come invasori esterni, come batteri, virus o parassiti. Quindi, non solo queste entrano intatte nel nostro circolo sanguigno, ma rendono meno efficiente il nostro sistema digestivo, permettendo anche ad altre proteine anomale o patogeni di passare le barriere immunologiche.

perché questo è un problema?

Il nostro sistema immunitario attacca queste proteine ‘invasori’ estranea e produce anticorpi volti a contrastarle. Questi anticorpi hanno forma specifica a seconda delle forma delle proteine estranee che devono essere attaccate. Sfortunatamente queste proteine tendono ad essere simili alle proteine che compongono il nostro corpo!

Elenchiamo rapidamente i modi in cui, grazie al sistema visto pocanzi, i cereali causano problemi di malassorbimento e il loro effetto sulla nostra salute:

1. danneggiano la parete intestinale;

2. danneggiano la cistifellea e la produzione di bile;

3. i fitati si legano potentemente agli ioni metallo e li rendono indisponibili all’assorbimento (anemia);

4. aprono la strada all’autoimmunità e al cancro.

ecco di seguito una breve lista dei problemi associati all’alterata permeabilità intestinale e alle risposte autoimmuni:

 – infertilità;

 – diabete;

 – sclerosi multipla;

 – artite rematoide;

 – narcolessia;

 – depressione,

 – morbo di Huntington;

 – linfoma non-Hodgkin;

 – ipotiroidismo.

Dunque, concludendo, i carboidrati e i derivati dei cereali hanno un sacco di controindicazioni per il tuo benessere e per la tua forma fisica. Oltre che a renderti grasso o in sovrappeso, mettono seriamente a rischio la tua salute. Dunque, se anche tu ti senti continuamente stanco, poco energetico e se sei sempre raffreddato o hai dolori articolari, comincia a farti qualche domanda… se quei 5 chili disposti intorno ai fianchi (uomini) o sulle cosce (donne) non vanno via in nessun modo anzi continuano ad accumularsi, comincia a farti qualche domanda… se le tue analisi del sangue sono sempre fuori controllo, con alti livelli di glicemia (prevede il diabete) e alti livelli di trigliceridi e colesterolo, comincia a farti qualche domanda…

Scegliere un regime alimentare più naturale come la paleo dieta è più semplice di quello che sembra: dopo un periodo di DETOX (variabile tra i 5 e i 10 giorni) in cui ti nutri solo di frullati di verdura e frutta, elimina i carboidrati, i cereali e i latticini! Mangia frutta, verdura, carne e pesce… per un programma dettagliato CHIAMAMI! Sarò  felice di aiutarti nell’impostazione di un programma su misura.

 

 

 

Condividi

Scritto da

Claudio Cammareri è un Life-Coach & Personal trainer, maestro di kick boxing e Educatore Alimentare. diplomato presso la FIF, Professione Fitness, NLP italy Claudio si aggiorna regolarmente sulle novità del benessere sia fisico che mentale.

Nessun commento.

Lascia un commento